Protocollo ANTICONTAGIO

BREVE RIEPILOGO RELATIVO

ALLE PRINCIPALI MISURE PREVISTE

Gentile Cliente, in previsione della riapertura delle Scuole a settembre, abbiamo condensato in questa mail lo stato di fatto alla data odierna delle disposizioni emanate.

Ci proponiamo di fornire una prima idea, attraverso una estrapolazione e relativa sintesi, dei punti salienti contenuti nei documenti di riferimento per la riapertura scolastica di settembre (“Piano scuola 2020-2021 – documento tecnico del CTS del 28/05 e successivi aggiornamenti) per fornire risposta ai quesiti posti più di frequente dai Voi Clienti, raggruppando le informazioni contenute nelle diverse sezioni dei documenti ufficiali.

Ci proponiamo di attendere l’ultima versione (EMANATA VEROSIMILMENTE ENTRO IL 1 SETTEMBRE 2020) per contenere nella prima quindicina di settembre la proiezione delle tempistiche previste per l’elaborazione dei PROTOCOLLI ANTICONTAGIO.

Infatti nella sezione integrativa al documento tecnico del 28/05/2020, approvato nella seduta n.90 del 22/06/2020, viene indicato testualmente che, visto l’andamento dinamico dell’epidemia “Non è possibile, ad oggi, prevedere con esattezza quale sarà lo scenario epidemico nei diversi contesti territoriali all’avvio dell’anno scolastico a Settembre” ; si ricorda inoltre che “Il CTS individua il proprio compito specifico nell’espressione di raccomandazioni generali di tipo sanitario sulle misure di prevenzione e contenimento, rimandando ai diversi proponenti ed alle autorità locali competenti, la scelta più appropriata della declinazione di indirizzo ed operatività”.

Per tali ragioni, i PROTOCOLLI ANTICONTAGIO richiesti per la riapertura scolastica verranno ultimati una volta emanate le disposizioni definitive, tenendo conto delle normative nazionali e regionali, al fine di produrre documenti attendibili contenenti le indicazioni opportunatamente aggiornate.

Per tutte le misure organizzative e di prevenzione risulta quindi importante attenersi esclusivamente a quanto previsto dai documenti ufficiali (“Piano scuola 2020-2021” – documento tecnico del CTS del 28/05 e successivi aggiornamenti) e dalla normativa nazionale e regionale vigente.

Quindi di seguito si riporta un breve riepilogo relativo alle principali misure previste dal “PIANO SCUOLA 2020-2021” per la ripresa delle attività didattiche in sicurezza, con riferimento a quanto indicato nel documento del Comitato Tecnico Scientifico del 28 Maggio 2020 e successivi aggiornamenti, tenuto conto che i principi cardine che hanno caratterizzato le scelte e gli indirizzi tecnici forniti dal CTS risultano essere quelli

del mantenimento del distanziamento fisico,

della rigorosa igiene delle mani, personale e degli ambienti

e dell’uso della mascherina.

PRECONDIZIONI
PER L’INGRESSO
A SCUOLA

1. assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°C anche nei tre giorni precedenti;

2. non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

3. non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

All’ingresso della scuola NON è necessaria la rilevazione della temperatura corporea.

Chiunque ha sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37.5°C dovrà restare a casa.

Pertanto si rimanda alla responsabilità individuale rispetto allo stato di salute proprio o dei minori affidati alla responsabilità genitoriale.

 

DISTANZIAMENTO

Il distanziamento fisico risulta essere uno dei punti di primaria importanza nelle azioni di prevenzione ed è da intendersi come “Un metro tra le rime buccali degli alunni”.

Nelle aule si dovrà prevedere un distanziamento fisico tra gli alunni di almeno un metro calcolato dalla posizione seduta al banco dello studente, avendo pertanto riferimento alla situazione di staticità. Per la zona interattiva della cattedra invece, deve essere previsto tra l’insegnante e i banchi uno spazio di almeno 2 metri lineari.

Per le attività didattiche che prevedono l’utilizzo di strumenti musicali andrà previsto un aumento significativo del distanziamento interpersonale così come per le attività di educazione fisica svolta in ambienti chiusi, per le quali è previsto un distanziamento interpersonale di almeno 2 metri.

Per tutti gli altri locali scolastici, dovrà essere considerato un indice di affollamento che consenta di garantire il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro.

Per la scuola dell’Infanzia: Prevedere modalità organizzative che contemplino la difficoltà di garantire il distanziamento fisico, privilegiando: - l’utilizzo di spazi aperti (suddividendo gli spazi esterni disponibili per i diversi gruppi con segnaletica mobile); - uno spazio interno ad uso esclusivo per ogni gruppo di bambini, con i rispettivi arredi e giochi opportunatamente sanificati; - la stabilità dei gruppi.

 

SPAZI COMUNI

Risulta importante mettere in atto misure organizzative finalizzate alla prevenzione di assembramenti di persone (studenti, famiglie, personale scolastico e non), all’interno degli spazi interni ed esterni, con particolare attenzione agli spazi scolastici comuni (ingresso, uscite, corridoi, bagni, area break, aule insegnanti ecc.),  garantendo distanziamenti adeguati in ogni fase della giornata scolastica.

A tale scopo, andranno considerati i seguenti aspetti:

- Differenziare l’ingresso e l’uscita degli studenti sia attraverso uno scaglionamento orario che rendendo disponibili tutte le vie di accesso, compatibilmente con le caratteristiche strutturali e di sicurezza dell’edificio scolastico.

- Ridurre al minimo la presenza dei genitori o loro delegati nei locali della scuola se non strettamente necessario.

- Stabilire le modalità di accompagnamento e di ritiro dei bambini (in particolare per i bambini dell’infanzia).

- Negli spazi comuni prevedere percorsi che garantiscano il distanziamento tra le persone e il contingentamento degli accessi (ad es. servizi igienici), limitando gli assembramenti, anche attraverso apposita segnaletica.

- Valutare le modalità di ingresso dei fornitori e visitatori esterni.

 

REFEZIONE SCOLASTICA

Per il consumo del pasto, vengono previste le medesime misure di distanziamento di almeno 1 metro già indicate per gli altri locali destinati alla didattica. Le singole realtà scolastiche devono identificare soluzioni organizzative che consentano di assicurare tale distanziamento all’interno dei refettori o altri locali idonei, valutando l’opportunità di effettuare la refezione “In due o più turni”. Viene inoltre prevista la possibilità di ricorrere a soluzioni alternative di erogazione, ad esempio all’interno dell’aula didattica (prevedendo eventuale lunch box), opportunamente areata ed igienizzata.

Per la scuola dell’Infanzia: la colazione e la merenda andranno consumati nello stesso spazio di esperienza dedicato al gruppo dei bambini. Il pasto, come per gli altri studenti, potrà essere consumato nei locali adibiti alla refezione scolastica, secondo le modalità sopra indicate.

 

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dal verbale n.82 CTS della riunione del 28/05/2020:

Personale scolastico: è previsto che la scuola garantisca giornalmente al personale una mascherina chirurgica, che dovrà essere indossata per la permanenza dei locali scolastici. Mascherine diverse da quella chirurgica potranno essere autorizzate previa attenta valutazione delle caratteristiche tecniche da parte del dirigente scolastico in collaborazione con il RSPP.

Alunni: tutti gli studenti al di sopra dei 6 anni di età dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione, fatte salve le dovute eccezioni (ad es. attività fisica, pausa pasto). Non sono soggetti all’obbligo i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina.

Nota: In merito all’utilizzo delle mascherine, nel verbale n.90 del 22/06/2020, viene però indicato che il CTS medesimo, ad almeno due settimane prima dell’inizio dell’anno scolastico, aggiornerà, in considerazione del quadro epidemiologico, le proprie indicazioni in merito all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale per gli alunni e gli insegnanti all’interno dell’aula e/o negli spostamenti e nella permanenza nei locali comuni.

Non sono necessari ulteriori dispositivi di protezione.

Per la scuola dell’Infanzia: per gli adulti potrà essere previsto, oltre alla mascherina chirurgica, l’impiego di ulteriori dispositivi di protezione (visierine “leggere”, guanti in nitrile).

 

PROCEDURE DI SANIFICAZIONE

Prima della riapertura scolastica è previsto che venga effettuata una pulizia approfondita dei locali destinati alla didattica e non, ad opera dei collaboratori scolastici.

Le operazioni di pulizia dovranno essere effettuate quotidianamente secondo le indicazioni dell’ISS previste nella Circolare del Ministero della Salute del 22/05/2020, in particolare nella sezione “Attività di sanificazione in ambiente chiuso”.

Interruttori della luce e maniglie delle porte o altre superfici e oggetti frequentemente toccati dovranno essere puliti e disinfettati utilizzando prodotti disinfettanti con azione virucida autorizzati dal Ministero della salute per ridurre ulteriormente il rischio della presenza di germi su tali superfici e oggetti. (Maniglie delle porte, interruttori della luce, postazioni di lavoro, telefoni, tastiere e mouse, servizi igienici, rubinetti e lavandini, maniglie della pompa di benzina, schermi tattili.)

Gli spazi utilizzati da più classi (ad es. laboratori, refettori) andranno opportunatamente e approfonditamente igienizzati nell’alternarsi tra un gruppo classe e l’altro. Si raccomanda una frequente aerazione degli ambienti.

Per la scuola dell’Infanzia: Per la disinfezione dei giochi dei bambini al di sotto dei 6 anni che potrebbero essere portati in bocca, si raccomanda di far seguire alla fase di disinfezione quella di risciacquo. Non è consentito inoltre portare oggetti da casa.

 

IGIENE PERSONALE

Rendere disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica) per l’igiene delle mani degli studenti ed il personale della scuola, in più punti dell’edificio scolastico; in particolar modo all’ingresso della scuola, dei servizi igienici, dei laboratori, delle aree break ecc.

Favorire comunque in via prioritaria il lavaggio delle mani con acqua e sapone neutro.

 

INFORMAZIONE
E FORMAZIONE

Le istituzioni scolastiche devono realizzare attività di formazione e informazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro per il personale (e gli allievi ad esso equiparati in attività laboratoriali), destinando almeno un’ora nel modulo dedicato ai rischi specifici alle misure di prevenzione igienico-sanitarie, al fine di prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione da COVID-19.

In riferimento a particolari dispositivi di protezione individuale per il contenimento del rischio da SARS-CoV-2 è opportuno impartire un’informativa mirata, anche in collaborazione con le figure della prevenzione di cui al D. Lgs 81/08 e s.m.i. con particolare riferimento alle norme igieniche da rispettare, alla corretta procedura per indossare la mascherina chirurgica, nonché all’utilizzo e alla vestizione/svestizione dei dispositivi di protezione individuale, ove previsti.

E’ inoltre necessario predisporre iniziative di informazione sulle misure di prevenzione adottate (es. sito web, webinar, cartellonistica visibile all’ingresso della scuola e nei principali ambienti) anche agli studenti e alle famiglie, da realizzare possibilmente prima dell’inizio dell’anno scolastico.

 

Si invia inoltre in allegato il Parere Tecnico del CTS del 7 Luglio 2020, in risposta ai quesiti relativi all’inizio del nuovo anno scolastico.

  


Si invia inoltre in allegato il Parere Tecnico del CTS del 7 Luglio 2020, in risposta ai quesiti relativi all’inizio del nuovo anno scolastico.

 

Rebecca Fontana

Sim Job Srl

 

Sede Legale: Via San Vincenzo, 24 – 20123 Milano

Sede Operativa e Direzione: Via Cadorna, 24 Ang. Via Milano – 20832 Desio (MB)

Tel.: 0362 179.02.05 – Fax: 0362 179.86.12

P.IVA e C.F.: 07618960962 - Capitale Sociale: € 10.000,00 i.v.

Iscrizione CCIAA di Milano: REA MI n. 1971417

e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.simjob.it

Newsletter

Inserisci la tua email per tenerti aggiornato sulle attività della scuola

Search